Vai al contenuto

Centro Operativo Comunale (C.O.C.)

I Responsabili delle 9 funzioni di supporto che si sono identificate quali necessarie per l’efficiente funzionamento del COC, dovranno assicurare durante la fase di Allarme le seguenti attivazioni:

F1 - TECNICA DI VALUTAZIONE E PIANIFICAZIONE

La Funzione  costituisce anche presidio operativo; il responsabile della Funzione è anche responsabile del presidio operativo e si occupa di seguire tutti gli aspetti legati all'evoluzione dell'evento e alle possibili ripercussioni sul territorio; aggiorna gli scenari sulla base dell'osservazione dei fenomeni e dei danni prodotti, tenendo contatti continui con il Centro Funzionale Decentrato; redige e aggiorna le carte tematiche; da indicazioni su dove e come effettuare il monitoraggio; pianifica gli interventi di mitigazione strutturali e non strutturali; fornisce indicazione di dove e quando predisporre i "cancelli" e quando attuare le procedure per la salvaguardia della pubblica e privata incolumità.
In particolare:

  • Individua le varie fasi PRE-ALLERTA, ATTENZIONE, PRE-ALLARME ed ALLARME;
  • Mantiene i contatti con gli Enti gestori delle reti di monitoraggio e ne valuta le informazioni;
  • Mantiene costantemente i contatti con le squadre dei tecnici e ne valuta le informazioni;
  • Provvede all'aggiornamento dello scenario sulla base dei dati acquisiti durante le attività;
  • Predispone le attivazioni necessarie alle verifiche dei danni che saranno determinati dall'evento previsto.

F2 - SANITÀ, ASSISTENZA SOCIALE E VETERINARIA

Ha il compito di valutare gli eventuali impatti sanitari conseguenti l'evento calamitoso. Deve possedere gli elenchi aggiornati della popolazione, distinta in classi di età (< 12 anni, tra 12 e 60 anni, > 60 anni) e comprendente i portatori di handicap (sia dì tipo motorio che psichico), così da indirizzare opportunamente i soccorritori. Inoltre:

  • Coordina le squadre miste nei posti medici avanzati (P.M.A.) previsti per assicurare l’assistenza sanitaria;
  • Coordina le squadre di volontari presso le abitazioni di persone non autosufficienti e/o bisognose di assistenza;
  • Invia in ogni area di attesa un medico il quale può rilasciare, nella prima fase, prescrizioni mediche a tutta la popolazione;
  • Assicura l’apertura di una farmacia;
  • Coordina le attività di messa in sicurezza del patrimonio zootecnico a rischio.

F3 – VOLONTARIATO

Il referente della funzione:

  • Indirizza il responsabile del Centro Operativo sulle associazioni di volontariato da coinvolgere, in relazione alle esigenze che si manifestano durante l'emergenza;
  • Coordina le squadre di volontari inviati lungo le vie di fuga e nelle aree di attesa per l’assistenza alla popolazione durante l’evacuazione;
  • Coordina presso i centri di accoglienza il personale inviato per assicurare l’assistenza alla popolazione, la preparazione e la distribuzione di pasti.

F4 - MATERIALI E MEZZI

Il referente della funzione:

  • censisce i materiali ed i mezzi disponibili appartenenti ad enti locali, volontariato, privati ed altre amministrazioni presenti sul territorio per un continuo aggiornamento sulle risorse disponibili per l’attuazione dell’allontanamento preventivo della popolazione nei tempi previsti dal piano e del suo rientro al cessato allarme.
  • Invia i materiali e i mezzi necessari ad assicurare l’assistenza alla popolazione presso i centri di accoglienza;
  • Coordina la sistemazione presso i centri di accoglienza dei materiali forniti dalla Regione, dalla Prefettura e dalla Provincia necessari all'assistenza alla popolazione;
  • Mobilita le imprese preventivamente individuate per assicurare il pronto intervento;
  • Coordina l'impiego dei mezzi comunali necessari allo svolgimento delle operazioni.

F5 - SERVIZI ESSENZIALI

Il referente:

  • Assicura la funzionalità e la messa in sicurezza delle reti dei Servizi comunali, in particolare nei centri di accoglienza.

F6 - FUNZIONE STRUTTURE OPERATIVE LOCALI E VIABILITÀ

Il referente:

  • Posiziona gli uomini e i mezzi presso i cancelli individuati per vigilare sul corretto deflusso della popolazione;
  • Posiziona gli uomini e i mezzi per il trasporto della popolazione nei centri di accoglienza;
  • Accerta che tutti gli abitanti abbiano lasciato le zone interessate dall'evacuazione;
  • Assicura il divieto di accesso nelle zone a rischio da parte dei veicoli non autorizzati;
  • Attua le procedure per la comunicazione alla popolazione dell’allarme, coincidente con
    l'inizio dell'evacuazione, o del cessato allarme.

F7 - FUNZIONE TELECOMUNICAZIONI

Il referente:

  • deve organizzare una rete in grado di assicurare le telecomunicazioni tra le diverse  strutture operative dislocate sul territorio.
  • Assicura i collegamenti tra il C.O.C e i siti critici.

F8 - FUNZIONE ASSISTENZA ALLA POPOLAZIONE (Censimento danni a persone e
cose)

Il referente:

  • aggiorna la stima della popolazione residente nelle zone a rischio, distinguendo tra coloro che necessitano di alloggio presso i centri di accoglienza, coloro che usufruiscono di seconda casa e coloro che saranno ospitati presso altre famiglie secondo un piano di gemellaggio.
  • Garantisce l’assistenza alla popolazione nelle aree di attesa, durante il trasporto e nei
    centri di accoglienza;
  • Attiva il personale incaricato per il censimento della popolazione nelle aree di attesa e
    nei centri di accoglienza attraverso una specifica modulistica.

F9 - SEGRETERIA E COORDINAMENTO

Il referente:

  • è alle dirette dipendenze del Sindaco e del responsabile del Centro Operativo che si occupa di coordinare e sintetizzare l'intera attività del centro, nonché di curare gli atti amministrativi e di segreteria.
  • Coordina e sintetizza l'intera attività del C.O.C.
  • Cura gli atti amministrativi, in particolare le Ordinanze Sindacali e cura le mansioni di
    segreteria generale.

Torna a Come siamo organizzati

Accessibility